Una data incombe sul mercato della vendita di energia: 1° luglio 2020 per il definitivo superamento del regime di tutele di prezzo nella vendita di energia elettrica e gas. Un termine sentito come lontano ma, per la verità, molto vicino se si pensa alla portata del cambiamento in atto. È utile quindi ricordare che per giungere ad una riforma efficace serve ancora definire una serie di importanti strumenti di policy. Manca prima di tutto il piano operativo per gestire la transizione dei clienti dalla tutela al mercato libero, ma vi è anche attesa per la definizione dell’elenco dei soggetti abilitati alla vendita di energia elettrica ai clienti finali e più in generale per le scelte che verranno messe in atto nell’ambito della comunicazione istituzionale indirizzata ai cittadini.

Tutti questi aspetti, e non solo, necessitano di un accurato confronto tra tutti gli stakeholder. È quanto si propone il Tavolo Superamento Tutele di prezzo nella vendita di energia elettrica e gas naturale, progetto nato nei primi mesi del 2018 e promosso dal think tank I-Com, Istituto per la Competitività e da Public Affairs Advisors, società di consulenza nell’ambito delle relazioni istituzionali, in collaborazione con l’istituto demoscopico EMG-Acqua.

Il Tavolo Superamento Tutele è realizzato in partnership con aziende e multiutility tra le più importanti del segmento della vendita di energia in Italia e intende favorire l’approfondimento e il costruttivo confronto fra imprese, associazioni dei consumatori, ARERA e AGCM, altre istituzioni e stakeholder di rilievo, nell’ottica del profondo mutamento che il superamento dei regimi di tutela di prezzo di energia elettrica e gas comporterà per cittadini e imprese dal 1° luglio 2020.

Il 16 luglio dalle 9:30 alle 13 presso la Sala Capitolare del Senato della Repubblica a Roma si terrà il convegno pubblico del Tavolo Superamento Tutele (programma in via di definizione). Dopo una lunga serie di seminari di approfondimento organizzati nell’ambito dei lavori del Tavolo, il convegno sarà l’occasione per apportare un contributo alla riflessione sulle scelte politiche e regolatorie che caratterizzeranno i prossimi mesi del 2019. Inoltre sarà presentata una panoramica del lavoro svolto, con interessanti indicazioni sia sul grado di consapevolezza da parte dell’opinione pubblica del processo di apertura dei mercati, che sugli spunti degli operatori per favorire tanto l’innovazione e la concorrenza dei mercati quanto la tutela dei consumatori.

Si guarda quindi con molto interesse a quanto verrà definito nell’anno o poco più che manca all’entrata in vigore della riforma, tenendo conto del fatto che nell’estate 2018 è già stato deciso un primo rinvio rispetto al termine inizialmente previsto dalla Legge annuale per il Mercato e la Concorrenza 2017. I primi mesi del 2019 hanno inoltre visto lo svilupparsi di un importante dibattito parlamentare su un aspetto molto delicato, fortemente connesso alla liberalizzazione del mercato retail, quale quello degli oneri di sistema. Il confronto è culminato con il voto sulla risoluzione congiunta Lega, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico che, fra le altre cose, ha impegnato il Governo a dare rapida attuazione a quanto previsto dalla Legge Concorrenza 2017, istituendo presso il Ministero dello sviluppo economico l’Elenco dei soggetti abilitati alla vendita di energia elettrica ai clienti finali, al fine di garantire stabilità e certezza al mercato.

PAA DISPATCH

JOB OPPORTUNITY – Stage Public Affairs

Public Affairs Advisors, società di consulenza specializzata nella progettazione e realizzazione di Piani di Relazioni Istituzionali nazionali e locali, Lobbying, Corporate Social […]
+